Progetto

Sport, salute e benessere a Montecitorio.

Il ‘Montecitorio Running Club’ (MRC) è  associazione sportiva che raccoglie i parlamentari di tutti gli schieramenti politici che amano la corsa.

STORIA

Fondato nel 2009 dall’onorevole Maurizio Lupi, Vicepresidente della Camera dei Deputati, appassionato di sport e di Maratona (ha preso parte 5 volte alla maratona di New York...).

MRC riunisce oggi oltre 80 aderenti di diversa attitudine, capacità e... orientamento politico, che insieme promuovono un progetto articolato che coinvolge esperti di sport e di salute.

PER SPORT, BENESSERE E SOLIDARIETÀ

MRC intende promuovere sport, salute e benessere come stile di vita aggregando - in modo assolutamente bipartisan - tutti coloro che condividono l’idea che questi siano elementi determinanti per l’equilibrio fisico e mentale.

Il Club promuove il running e il movimento tra onorevoli, senatori, deputati e tutti coloro che frequentano le sedi istituzionali. Nel corso dell’anno organizza allenamenti, gare, test, incontri e occasioni sportive, e sociali perseguendo un obiettivo concreto: la raccolta di fondi per importanti cause benefiche.

FINALITÀ

Dall’inizio dello scorso anno il Club conta sulla collaborazione istituzionale e su un accordo con la Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) che si propone di coniugare la cultura del volontariato e della solidarietà sociale ai valori propri dell’atletica leggera, individuando nel comune impegno sul terreno del 'running', un fattore importante per la promozione dell’etica sportiva e di corretti stili di vita.

Questo accordo e le finalità del MRC sono state condivise anche dall’Associazione Maratone Italiane, che ha preso l’impegno di diffondere e valorizzare questi valori in tutte le manifestazioni aderenti che rappresentano una moderna espressione e affermata cultura del 'correre' nelle principali città e regioni del nostro paese.

Ambizioso obbiettivo del Club è avere atleti presenti in numerosi eventi nel corso dell'anno e una delegazione ufficiale in importanti maratone italiane e internazionali tra cui la famosa Maratona di New York.
In ogni occasione sportiva iscrizioni, viaggi e hotel sono individualmente pagati da ogni atleta. 'Per nessuno la trasferta è sostenuta da contributi pubblici o dal Parlamento' - precisa Lupi.

Ognuno dedicherà qualche giorno delle proprie ferie a queste avventure sportive e si impegnerà per promuovere salute e benessere e per sostenere la causa benefica.