MRC & Fidal

Con FIDAL, Federazione Italiana Atletica Leggera, abbiamo un’intesa per promuovere l’atletica ai fini del benessere e della salute.

Le finalità

il Montecitorio Running Club sosterrà i progetti promossi dalla FIDAL e rivolti ai temi di salute e benessere, corretti stili di vita e alla promozione dei territori, supportandone le relative campagne di comunicazione, anche con l’apporto della struttura denominata 'Casa Italia Atletica'.

Da parte sua, la FIDAL fornirà agli iscritti al Montecitorio Running Club collaborazione per l’assistenza tecnica e sanitaria, indicazioni sui centri sportivi per la preparazione, e assistenza per la partecipazione agli eventi, anche internazionali.

Per tutti gli aderenti, la Fidal, con il proprio staff e i propri esperti, nel corso dell’anno provvede ad eseguire i test preliminari, impostare i singoli percorsi di allenamento ed effettuare i necessari controlli periodici. A ciascun partecipante vengono fornite informazioni specifiche in materia di educazione alimentare. In collaborazione con il Centro di Medicina Sportiva del CONI.

L'accordo

L’accordo è stato siglato dal Presidente del Montecitorio Running Club On. Maurizio Lupi, e dal Presidente della FIDAL, Franco Arese, e si propone di coniugare la cultura del volontariato e della solidarietà sociale con i valori propri dell’atletica leggera, individuando nel comune impegno sul terreno del 'running', un fattore importante per la promozione dell’etica sportiva e di corretti stili di vita.

Questo documento programmatico è stato condiviso anche dall’Associazione MaratoneItaliane, presieduta da Enrico Castrucci, che ha assunto l’impegno di diffondere e sostenere questi valori in tutte le manifestazioni aderenti nelle principali città e regioni del nostro Paese.

A suggellare il valore dell’accordo, anche la collaborazione del campione olimpico di Maratona, Stefano Baldini, oro ai Giochi di Atene 2004 sulla distanza dei 42 chilometri e 195 metri e portabandiera ideale dei valori della pratica sportiva.

PROTOCOLLO D’INTESA

tra Montecitorio Running Club Federazione Italiana Di Atletica Leggera
Premesso che:il Montecitorio Running Club (Associazione) - ha ad oggetto la promozione dello sport a livello amatoriale e la sua valorizzazione con l’individuazione di manifestazioni a scopo benefico;

- raccoglie al proprio interno i parlamentari di tutti gli schieramenti politici che amano l’atletica leggera e praticano la corsa non solo per perseguire un benessere individuale ma anche per creare la necessaria attenzione sulle azioni benefiche intraprese;

- intende dare continuità al proprio impegno, integrandolo nel sistema organizzativo dello sport italiano e raccordandolo con le istituzioni sportive che detengono la titolarità dell’atletica leggera.

La Federazione Italiana Di Atletica Leggera (FIDAL)
La Federazione Italiana di Atletica Leggera è l’ente che promuove, organizza, disciplina e diffonde la pratica dell’atletica leggera in Italia, in armonia con le deliberazioni e gli indirizzi del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e della Federazione Internazionale di Atletica Leggera (IAAF).

- è un’associazione senza fini di lucro con personalità giuridica di diritto privato, fondata nel 1898; è formata da tutte le società e associazioni sportive costituite ai sensi della normativa vigente che senza scopo di lucro praticano in Italia l'atletica leggera, ispirandosi al principio di democrazia e di partecipazione di chiunque in condizioni d'uguaglianza e di pari opportunità ;

- promuove, organizza, disciplina e diffonde la pratica dell’atletica leggera in armonia con le deliberazioni e gli indirizzi del Comitato Olimpico Nazionale Italiano, confederazione delle Federazioni Sportive Nazionali, (CONI), del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e della Federazione Internazionale di Atletica Leggera (IAAF);

- promuove, inoltre, attività ludiche, ricreative e agonistico-promozionali di atletica leggera, di formazione sportiva e d’aggiornamento tecnico, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, con le Forze Armate e Corpi Equiparati, con gli Enti Locali, con gli Enti di Promozione Sportiva e con altre Istituzioni, tenendo conto dei ruoli e delle competenze di ognuno;

- possiede un’organizzazione fortemente decentrata ed è presente con i propri organi statutari in tutte le regioni e province d’Italia;

- ha come principale attività l’organizzazione e la gestione delle attività legate alla pratica dell’atletica leggera, sia a livello amatoriale che a livello agonistico;

- condivide i valori connessi con la promozione dell’etica sportiva e di corretti stili di vita;

- promuove inoltre lo sport italiano e le eccellenze del sistema Paese sia in Italia che all’estero;

- è fortemente interessata a realizzare sinergie e collaborazioni tra Istituzioni Pubbliche, e la società civile nella sua interezza, per valorizzare le eccellenze sportive. Tutto ciò premesso tra le Parti, si conviene e si stipula quanto segue.

ARTICOLO 1 - Premesse e allegati

Le premesse e gli allegati formano parte integrante del presente Protocollo d’Intesa.

ARTICOLO 2 - Finalità

Le parti concordano sul comune interesse a coniugare, con una serie di iniziative raccolte in format da concordare, la cultura del volontariato sportivo e della solidarietà sociale con il sistema di valori proprio dell’atletica leggera, individuando nel comune impegno un fattore importante per la promozione dell’etica sportiva e di corretti stili di vita.

ARTICOLO 3 - Impegni e responsabilità delle parti

Al fine di valorizzare al meglio l’attività e gli impegni sportivi degli iscritti al Running Club Montecitorio la FIDAL, con le modalità che saranno successivamente definite, darà collaborazione per l’assistenza tecnica e sanitaria, indicazione di centri sportivi per gli allenamenti e, d’intesa con gli iscritti sarà fornita assistenza all’iscrizione agli eventi, anche internazionali, a cui intendono partecipare. L’associazione Running Club Montecitorio sosterrà le campagne di comunicazione e progettuali della Fidal in particolar modo quelle rivolte ai coretti stili di vita e alla promozione dei primati dei territori veicolata con la struttura federale di Casa Italia Atletica.

ARTICOLO 4 - Comitato di coordinamento

E’ istituito un Comitato di coordinamento paritetico Associazione - FIDAL avente il compito di condividere, programmare, coordinare e monitorare tutte le attività previste, definendo annualmente le attività specifiche da svolgere. I membri del suddetto Comitato saranno comunicati dalle parti al momento della firma del suddetto Protocollo.

ARTICOLO 5 - Utilizzo del logo e comunicazione

L’Associazione e la FIDAL si impegnano a comunicare, in forma preventivamente concordata, la collaborazione oggetto del presente Protocollo attraverso i propri canali di comunicazione. Tutte le attività e le strategie di comunicazione nonchè tutti gli strumenti di comunicazione dovranno essere preventivamente concordati fra le Parti. Le Parti prendono atto che l’utilizzo dei rispettivi marchi ai sensi del presente Protocollo non comporterà acquisizione, a qualsivoglia titolo e/o causa, di diritti sullo stesso da parte dell'altra Parte. In particolare ciascuna Parte si obbliga ad esporre, all’approvazione preventiva dell’altra, ogni comunicazione che coinvolga l’immagine ed il marchio dell’altra, anche per gli aspetti grafici e fotografici nonchè di contenuto, essendo espressamente convenuto tra le Parti che la mancata approvazione da parte della Parte interessata al riguardo non costituisce nè può essere intesa come silenzio assenso.

ARTICOLO 6 - Entrata in vigore e validità dell’accordo

Il presente Protocollo ha validità dalla data di sottoscrizione dello stesso fino a revoca esplicita di una delle parti.

Roma, 22 febbraio 2011